Serie A, Roma-Crotone 1-0, Perotti fa esultare Di Francesco

Regolare Commento Stampare

Sono tre punti importanti. Budimir al 70′ è stato ammonito per simulazione, ma il contatto con Fazio lascia più di qualche dubbio.

"Siamo di ritorno dalla Champions, abbiamo affrontato il Chelsea da poco".

E' vicina alla testa della classifica, nel turno infrasettimanale non può sbagliare. Meglio la Roma nel complesso con un Kolarov (7,5) ispiratissimo che non solo è una spina nel fianco dei rossoblu, ma si conquista anche il rigore fin qui decisivo al 10' e poi sfiora anche il raddoppio con un grande sinistro che sibila a lato dell'incrocio dei pali: infine, coglie pure un palo su calcio piazzato che per poco non sorprende Cordaz. Il match winner della gara è stato l'argentino Perotti, che ha sbloccato la gara al 10' del primo tempo su un calcio di rigore che a molti è apparso generoso. Nella zona centrale del campo, chiavi del gioco affidate a Gonalons, con Radja Nainggolan ed il giovanissimo Gerson a sostegno, in qualità di centrocampisti centrali. L'importante è non abituarsi alle vittorie "sporche", un termine che non piace a Di Francesco ma che è impossibile non usare dopo aver visto in rapida sequenza le gare contro Torino e Crotone. Si arriva alla fine con una bella palla di Gonalons (ancora positivo) per Defrel che controlla e di sinistro manda a lato, nel recupero occasione per gli ospiti da corner con Simić che stoppa e tira ma Alisson blocca sicuro, dall'altra parte sinistro di uno sfortunato Džeko e Cordaz la para. Skorupski; Bruno Peres, Castan, Juan Jesus, Florenzi; Pellegrini, De Rossi, Strootman; Defrel, Schick, El Shaarawy: la Roma che ieri sera stava in panchina (e poteva essere ancora rinforzata con gli infortunati Manolas e Emerson) bastava e avanzava per battere i titolari del Crotone. Chi si accontenta, gode.