MotoGP Sepang Marc Marquez "Sarà una gara diversa, ma farò come sempre"

Regolare Commento Stampare

Nella conferenza stampa del GP della Malesia il pilota italiano si è detto ottimista circa il weekend, un po' meno sulle sue residue chance di titolo.

"Purtroppo ho perso molti punti a Phillip Island e adesso la mia corsa per il titolo sembra compromessa - ha dichiarato Andrea Dovizioso -".

33 punti sono impossibili da recuperare a Marc Marquez a meno che non vi sia la complicità del pilota spagnolo della Honda. La realtà gli è piombata addosso in terra australe, dove tutte le Ducati sono apparse in crisi sui lunghissimi curvoni in percorrenza del tracciato oceanico. Il pilota di Tavullia, dopo il podio di Phillip Island, vuole continuare a lottare per il vertice: "Sono contento del 2° posto in Australia, sopratutto perchè è arrivato a poche settimane dall'infortunio - ha spiegato VR46 - il meteo sarà un'incognita, ma sarà anche importante per noi per capire se avremo fatto dei miglioramenti in certe condizioni della pista". "Non vediamo l'ora di andare a correre in Malesia, una pista dove abbiamo dei ricordi molto buoni - gli fa eco il suo connazionale e compagno di marca, Dani Pedrosa - Non e' un circuito facile, le condizioni atmosferiche sono piuttosto estreme".

Resta per Dovizioso da concludere una stagione sin qui sensazionale nel miglior modo possibile, e la pista di Sepang è il teatro giusto per rialzarsi dopo la debàcle australiana. "Vedremo come sara' la situazione e cercheremo di gestirla al meglio per il campionato".

"Voglio provarci fino alla fine - ha esordito Andrea Dovizioso - dopo la gara di Phillip Island, so che sarà difficile ma voglio provarci e faremo di tutto per raggiungere la vetta della classifica". Noi lavoreremo duramente per farci trovare pronti. I giovani che sono arrivati in MotoGP sono molto competitivi e aggressivi.