Cremonini aprirà il tour 2018 con la data zero a Lignano

Regolare Commento Stampare

Il cantante, quindi, sarà protagonista il 15 giugno a Lignano (Stadio Teghil), 20 giugno a Milano (Stadio San Siro), il 23 giugno a Roma (Stadio Olimpico) e in chiusura a Bologna il 26 giugno, appunto, allo Stadio Dall'Ara, proponendo uno spettacolo che riassumerà 18 anni di carriera cominciati coi Lunapop e proseguiti con una carriera solista che lo ha reso uno dei migliori cantanti pop italiani, diventandone un emblema di qualità, unendo palati anche molto diversi tra loro cercando strade diverse ma senza mai perdere la capacità di scrivere canzoni in grado di diventare anche veri e propri tormentoni radiofonici.

Era solo questione di tempo, un passaggio inevitabile nella costante crescita artistica e di pubblico di Cesare Cremonini: a giugno 2018 il cantautore bolognese sarà per la prima volta nella sua carriera in tour negli stadi italiani. Il tour Stadi 2018 di Cesare Cremonini toccherà le maggiori città italiane.

Un live atteso per Cremonini, assente dalla scena musicale da due anni, ovvero il tempo di cui ha necessitato "Possibili Scenari", nuovo lavoro di inediti (decimo della sua discografia ma il sesto in studio dopo "Logico" del 2014) che uscirà il prossimo 24 novembre.

I possessori di carta American Express potranno acquistare i biglietti in prevendita anticipata dalle ore 10.00 del 31 ottobre sul sito ticketone.it/americanexpress. Il disco è anticipato da Poetica, il singolo che sarà ascoltabile dal prossimo 3 novembre.

"Poetica" non è "un pezzo". È un cocktail di benvenuto per il nuovo album, ricco di serotonina e dopamina: gli ingredienti della felicità e dell'unione tra gli esseri umani. Scelta come primo singolo perché rispetto alle altre canzoni che compongono l'album è priva di difese. Una canzone dichiaratamente fuori moda, scritta, cantata e suonata senza paura, senza ammiccare a nessuno pur di piacere.

"Poetica" è una ballad ma ha il sound di una band, una ritmica ossessiva e comunicativa che richiama l'eco di un accompagnamento jazz.