Serie A: L'Atalanta cala il tris contro un Verona poco pericoloso

Regolare Commento Stampare

Prosegue la risalita dell' Atalanta che a Bergamo batte 3-0 l'Hellas Verona. Partita subito viva con la "Dea" che ha un buon impatto con il match e che cerca di mettere alle corde l'Hellas. Il giovane scuola Juve è bravo a difendere palla e a far salire la squadra, ma almeno questa sera non si può dire che sia un bomber spietato. La Var però annulla per posizione irregolare dell'attaccante danese. Nella prima frazione a farla da protagonista è il Var che in cinque minuti annulla due reti una per parte. Due gol non convalidati, primo tempo equilibrato che si chiude sullo 0-0. Nella ripresa, Freuler porta in vantaggio l'Atalanta approfittando di un errore difensivo di Bessa (50′), Iličič piazza il 2-0 al 59′, su assist di un ottimo Freuler; il tre a zero, di Kurtić, al 75′, in scivolata, su assist dal lato mancino di Gosens. Vince l'Atalanta, al secondo successo consecutivo, mentre il Verona, dopo il ko nel derby, resta a mani vuote per la seconda volta di fila.

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Caldara, Palomino; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Ilicic (32° st Orsolini); Cornelius (19° st Kurtic), Gomez (32° st Vido). A disp.: Berisha, Masiello, Cristante, Bastoni, Castagne, Spinazzola, Mancini, Haas, Petagna. All: Gasperini. Verona: Nicolas; Heurtaux (72' Lee), Caracciolo, Souprayen, Fares; Romulo, Fossati, Bessa; Cerci (64' Pazzini), Kean (80' Zaccagni), Verde.