Roma, blitz della Guardia di finanza negli uffici della Rai

Regolare Commento Stampare

La Guardia di Finanza nella sede Rai di Viale Mazzini per acquisire documenti sulle spese di viaggio che Monica Maggioni, attuale presidente della tv di Stato, ha sostenuto mentre girava l'Italia per la presentazione del suo libro "Terrore mediatico".

La perquisizione è stata disposta dalla procura della Capitale.

Nell'esposto si contestano a Maggioni presunti illeciti che sarebbero stati compiuti dal 2013 al 2015.

L'accertamento della Guardia di Finanza è "un atto dovuto" dopo una denuncia contro ignoti "che riguarda episodi fin qui strumentalizzati e sui quali nessuno ha mai celato nulla", spiegano fonti qualificate dell'azienda di viale Mazzini. Adesso apprendiamo da notizie di stampa che la Guardia di finanza avrebbe acquisito dei documenti anche su questo argomento.

"Stiamo fornendo tutta la documentazione richiesta che era, tra l'altro, già stata consegnata all'Autorità nazionale anticorruzione", rivelano fonti della società radiotelevisiva.