Robbie Williams ha annullato dei concerti per gravi problemi di salute

Regolare Commento Stampare

Lo stato di salute di Robbie Williams ha messo grande ansia e preoccupazione in tutti i suoi fan. In un video dice: "Sono stato in terapia intensiva".

"Ora sto bene. Dopo essere stato ricoverato nelle ultime cinque settimane, ora posso dire di stare bene - ha detto Williams - Sfortunatamente la malattia mi ha colpito proprio alla fine del tour, che stava andando così bene".

Nel mese scorso Robbie Williams ha infatti annullato due concerti in Russia ed il tour sarebbe dovuto ripartire nel 2018 con tappe in Australia e Nuova Zelanda, ma non sappiamo se sarà effettivamente così.

Un imprevisto che ha spinto il cantante a cambiare stile di vita: "adesso sono vegan, faccio Pilates tutti i giorni, faccio yoga tutti i giorni. e mi faccio un hamburger enorme alla domenica". Il pubblico era incredibile, io stavo bene, la band era pazzesca. La notizia scuote i fan di tutto il mondo, specialmente quelli russi, che lo aspettavano il 7 e l'8 settembre a San Pietroburgo e Mosca. Era dal 1998 che il cantante non cancellava un concerto per ragioni di salute. "Mi sto prendendo cura di me, perché non vedo l'ora di tornare al lavoro". "Non mi sento al 100% delle mie forze, ma ci sono quasi e so che migliorerò", fa sapere, allora, l'ex frontman dei Take That, pronto ad accendere la speranza e a smorzare la malinconia. Il carattere ribelle e indisciplinato lo porta però a rompere con il gruppo che lascia nel 1995 per intraprendere una brillante carriera da solista.

Williams è entrato nel Guinness dei primati per aver venduto 1,6 milioni di biglietti in un solo giorno per il tour mondiale del 2006.