Smog - Blocco traffico a Milano, scatta il secondo livello: chi potrà circolare

Regolare Commento Stampare

Se invece poi si dovesse passare allo stop di secondo livello, come sembra avverrà per le condizioni meteo che non aiuteranno, allora il blocco arriverà per trasporto merci a gasolio di classe emissiva Euro3 dalle 8.30 alle 18.30 e dalle 8.30 alle 12.30 ai veicoli per il trasporto merci alimentati a gasolio di classe emissiva Euro 4. Si passa dunque all'allerta 2.

Rispetto alle misure di primo livello precedentemente attive, il divieto di circolazione viene esteso alle autovetture diesel commerciali fino alla classe emissiva Euro 4 compresa, dalle 8.30 alle 12.30. Vietato l'utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo), con prestazioni energetiche che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 4 stelle (nelle misure di primo livello era la classe 3 stelle). In particolare misure di primo livello sono state decise per Bologna, Imola e per i Comuni dell'agglomerato (Argelato, Calderara, Casalecchio, Castel Maggiore, Castenaso, Granarolo dell'Emilia, Ozzano dell'Emilia, San Lazzaro di Savena e Zola Predosa) dove sono stati rilevati sforamenti dei livelli di PM10 per 10 giorni consecutivi. Così iri notte l'amministrazione ha tolto per oggi il blocco dei veicoli Diesel fino agli Euro 5. Le deroghe sono relative ai veicoli utilizzati per finalità pubblica o sociale, per il trasporto di portatori di handicap o di persone sottoposte a terapie indispensabili e indifferibili. Obbligatorio, infine, ridurre di almeno un grado centigrado le temperature negli ambienti riscaldati, fino a un massimo di 19° C nelle case, uffici, luoghi di culto, commerciali o ricreativi e di 17° C nelle sedi di attività industriali e artigianali (con esclusione degli ospedali e delle case di cura, delle scuole e dei luoghi che ospitano attività sportive).