Simone e Pippo Inzaghi, quando il talento è di casa

Regolare Commento Stampare

Ci godiamo questo momento eccezionale, con sei vittorie consecutive.

Ora entrambi si scambiano complimenti sinceri: Filippo afferma che suo fratello sia l'allenatore più forte in Europa mentre l'altro risponde che suo fratello è più bravo di lui. Sedici di queste sono state proiettate sulla corsia di sinistra, 10 centralmente e 8 sulla fascia di destra sulla quale ha agito il tandem composto da Marusic e Parolo.

INzaghi - Anche Simone Inzaghi parte dala continuità data dai rinnovi: "I rinnovi di Immobile e Strakosha?". E sulla gara: "Non era una partita semplice, il Cagliari aveva appena cambiato l'allenatore, ma noi siamo stati bravi a sbloccarla subito. Siamo all'inizio poi fino a Natale ci sarà da pedalare e correre".

Pippo, il più grande dei fratelli, sta guidando il Venezia al vertice della Serie B: la squadra dell'ex rossonero ha battuto l'Empoli, agganciandolo così in testa alla classifica. Poi abbiamo cominciato a palleggiare, qualche volta sbagliando, ma con il terzo gol di Bastos abbiamo messo al sicuro il risultato. Di fatto, in questo pomeriggio possiamo dire che la Torres e Dasara hanno compiuto il 'doppio clamoroso colpo': la nostra numero 4 segna a ripetizione e quasi al fil di sirena realizza il quarto gol rossoblu ma anche la propria quarta rete di giornata, un'emozione 'tripla' poiché porta la prima vittoria stagionale, sigla la prima quaterna della propria esperienza in rossoblu in un campionato nazionale ed emula il suo idolo Simone Inzaghi, anch'egli protagonista con un poker in una celeberrima partita di Champions League di 17 anni fa... Il modulo? Devo vedere nelle prossime partite, dipende dalla mattina stessa. Soltanto grazie Ciro. Un calciatore fenomenale che farà comodo anche nello spareggio per il Mondiale in Russia 2018: Ventura lo conosce, lo ha fatto esplodere anche in Serie A come fatto con Zeman al Pescara.

"Spero di recuperare Lukaku per Bologna, Felipe Anderson e Wallace dovranno ancora attendere per tornare in campo". Devono sempre farsi trovare pronti.