Clamoroso Berlusconi: "Il Milan ha problemi finanziari. Senza Champions il bilancio…"

Regolare Commento Stampare

Una confidenza, uno sfogo da tifoso ancora prima che da ex proprietario. A riportare le dichiarazioni di Silvio Berlusconi è stata ieri Telelombardia. Già, la Champions, la missione che Mirabelli e Fassone hanno preso in carico quando hanno dato vita a un calciomercato faraonico.

Non vi sono soltanto i risultati deludenti ottenuti in campo nel critico momento che sta vivendo il Milan. La panchina di Vincenzo Montella scotta come non mai, la situazione non è quella che tutti si aspettavano.

Un Silvio Berlusconi senza limiti quello intervenuto ai microfoni di Telelombardia, dove l'ex presidente rossonero ha parlato della situazione del Milan non nascondendo le sue preoccupazioni legate alla classifica e alla situazione economica del club, per il quale si potrebbe concretizzare un clamoroso passaggio al Fondo Elliott, segnando così la fine, prematura e imprevista dell'epoca cinese del Milan. Nonostante questa fase di difficoltà nessuna presa di posizione ufficiale è arrivata dalla Cina, patria del nuovo presidente rossonero MR. Li che continua nel suo "preoccupante" silenzio.

Le riportiamo di seguito: Ho saputo che c'è già qualche problema finanziario. Mi preoccupa il silenzio di Yonghong Li.

Il Diavolo non viaggia alla velocità prevista, la piazza mugugna e l'attuale presidente del club ancora non si è espresso: questa la considerazione che avrebbe fatto il leader di Forza Italia. Se la squadra dovesse continuare ad andare così male, ad aprile subentrerebbe il fondo Elliot. Chi dovesse comprare il club, lo pagherebbe certamente poco rispetto al suo reale valore ma dovrebbe risanare per anni passivi pesantissimi.