Papà Verstappen attacca la Fia e la Ferrari

Regolare Commento Stampare

Ecco il tweet del pilota, in risposta a tale decisione: "È stata una decisione molto stupida, presa da un commissario idiota contro di me, mentre ad altri è stato fatto nulla. Max ha preso una penalità per aver tagliato la linea e non è stato fatto a nessun altro nell'intero weekend".

E poi ha inventato un nuovo acronimo per FIA: Ferrari International Assistance anziché Fédération Internationale de l'Automobile, la Federazione Internazionale dell'automobilismo. Siamo piloti da corsa, e non siamo in una strada normale, è ridicolo distruggere lo sport con questa decisione. Un caso che difficilmente si sgonfierà in Messico, dove l'anno scorso proprio l'olandese fu protagonista di un altro episodio controverso con Vettel: mancano 3 gare alla fine della stagione e quello andato in scena ad Austin potrebbe essere stato solo l'antipasto del prossimo anno, una stagione che si annuncia più combattuta di quella che sta per finire in archivio. Avevamo chiarito con Jean Todt e Charlie Whiting che ad esclusione di situazione di pericolo i commissari sportivi non avrebbero interferito.