L'ex Milan Kakha Kaladze eletto sindaco di Tbilisi in Georgia

Regolare Commento Stampare

Kaladze, 39 anni, che ha ottenuto il 51% dei voti, non è al debutto in politica: nel 2011 entrò nell'avventura del nuovo partito "Sogno Georgiano" che nel 2012 vinse le elezioni e lo portò alla carica di ministro dell'Energia.

L'ex calciatore di Milan e Genoa Kakhaber "Kahka" Kaladze è stato eletto sindaco di Tbilisi, la capitale della Georgia. Il rivale dell'ex rossonero, l'indipendente Aleko Elisashvili, si è fermato al 15 per cento, mentre Zaal Udumashvili, popolare ex personaggio televisivo sostenuto dal Movimento nazionale ha chiuso al terzo posto al 14 per cento. In questi ultimi giorni, due grandi protagonisti del Milan del passato stanno facendo parlare di sé non per gesta calcistiche o atletiche, ma per risultati importanti che entrambi stanno ottenendo in ambito politico.

L'opposizione, infatti, ha accusato il nuovo primo cittadino di conflitto d'interessi, data la sua vicinanza all'ex discusso Primo Ministro georgiano, Ivanishvili. Aveva annunciato la sua candidatura alle elezioni del sindaco di Tblisi lo scorso luglio. Indubbiamente l'ex giocatore del Milan rappresenta, agli occhi dei suoi concittadini, l'emblema di colui che ce l'ha fatta, di un georgiano che, pur tra mille difficoltà, è riuscito ad affermarsi ben oltre i pregiudizi e le diffidenze, diventando un calciatore di rango internazionale, arrivando a giocare in Serie A con la maglia rossonera dal 2001 al 2010, e poi con quella del Genoa nel 2010-2012.

In giro per il mondo sono tanti gli ex campioni del calcio a essersi candidati con alterne fortune alle elezioni, dalla coppia di attaccanti brasiliani Bebeto-Romario alla testa calda del calcio francese, Eric Cantona.