Serie B, in rimonta la Salernitana vince ad Avellino 3-2

Regolare Commento Stampare

Primo tempo. E' arrivato il giorno del derby campano che vedrà il suo primo atto al Partenio di Avellino con i padroni di casa alla ricerca della vittoria per poter guardare tutti dall'alto al basso della classifica, mentre gli ospiti hanno necessità di punti per non farsi risucchiare nei bassi fondi della cadetteria.

Calcio. L'Avellino perde in casa contro la Salernitana dopo aver dilapidato un vantaggio di due gol. La risposta granata è invece affidata ai piedi di Vitale, che, direttamente su punizione, al 37' chiama agli straordinari Radu, bravissimo a togliere la sfera dall'incrocio. Mi dispiace che vi stiate concentrando su Paghera: l'ho messo perchè doveva coprire maggiormente su Rosina, purtroppo ci siamo abbassati troppo e non siamo riusciti a far girare il pallone così come avevo chiesto. Al 68′ però è sempre la squadra di casa ad attaccare con Ardemagni che cerca il tris con un colpo di testa che termina sul fondo, i ragazzi di Bollini non demordono e cercano un goal per riaprire l'incontro e al 73′ Rodriguez trova il goal sugli sviluppi di un corner dopo una serie di rimpalli in area. E' solo il preludio al raddoppio biancoverde, che arriva al 59' proprio con Laverone, autore del più classico gol dell'ex grazie ad una conclusione dalla distanza deviata in maniera decisiva da Odjer. È il pubblico delle grandi occasioni quello che si è riunito quest'oggi. Alla fine è 3-2 per la Salernitana, che vince un derby pazzesco.

A disp.: Iuliano, Lezzerini, Pecorini, Marchizza, Moretti, Camarà, Falasco, Asencio, Suagher.

A disposizione: Adamonis, Asmah, Zito, Signorelli, Gatto, Rossi, Pucino, Alex, Kadi.

Avellino-Salernitana 2-3 Kresic (A) 49′, Laverone (A) 59′, Rodriguez (S) 73′, Sprocati (S) 85′, Minala (S) 96′.