Marotta crisi epilettica in pizzeria, titolare la rimprovera: "Ha spaventato i clienti"

Regolare Commento Stampare

Inaspettate le parole rivolte al marito della signora quando si è avvicinato a pagare il conto delle pizze che lui e la moglie nemmeno avevano fatto in tempo a consumare: "La ristoratrice ha detto che persone come loro sarebbe meglio se ordinassero e mangiassero la pizza a casa e lo ha rimproverato di aver spaventato la clientela", denuncia la Fie. Ma c'è anche un altro motivo, che le persone con epilessia sono l'1% della popolazione nazionale e tra i loro familiari e i loro amici rappresentano anche una bella fetta di mercato.

Dopo pochi minuti, per fortuna, la donna si è ripresa ma la ristoratrice ha rimproverato la coppia: "State a casa, avete spaventato i clienti". In realtà, secondo l'uomo e la Fie, nel ristorante non si era creato nessun allarme e anzi alcune persone si erano avvicinate alla coppia offrendo il loro aiuto per soccorrerla. Questo però non è un caso isolato purtroppo. L'episodio è stato segnalato dalla Fie, la federazione italiana epilessie.

"Persone come voi dovrebbero mangiare a casa". Da qui la provocazione di Cervellione: "Se i malati di epilessia danno così fastidio, allora, gentile ristoratrice, metta un cartello fuori dal suo locale con scritto "Le persone con epilessia qui non sono gradite".