In Giappone pole a Zarco, Petrucci secondo

Regolare Commento Stampare

La prima fila viene completata dal nostro Danilo Petrucci (1'53 " 787) che quando vede l'umido si esalta.

Nelle qualifiche sul bagnato del GP del Giappone è Johann Zarco a piazzare la zampata vincente.

Dovizioso e Rossi in difficoltà.

La Yamaha continua ad avere molti problemi che non consentono ai suoi piloti di esprimersi al massimo. Marquez era stato il più veloce anche nella terza sessione in 1'55 " 254, ma di appena 29 millesimi rispetto a Valentino Rossi. "Detto a parte della piccola scivolata di Rossi nelle Libere4, la sessione ha registrato pure le cadute delle Yamaha Tech 3 di Kotha Nozane e Johann Zarco, e il tempone con cui Marquez (1'54" 581) ha inflitto 1" 5 al secondo, Pedrosa, e 1" 9 al terzo, Lorenzo.

MOTO 3 - Nella Moto 3 prima fila a forti tinte italiane, su una pista ancora bagnata ma con la temperatura leggermente in aumento, Nicolò Bulega (Sky Racing Team V46) firma la sua prima pole stagionale, la seconda della carriera dopo Jerez 2016, girando in 2'09 " 320. "Assolutamente no. Abbiamo svolto un ottimo lavoro in questo fine settimana e oggi ci siamo confermati". Domani dovrebbe essere molto bagnato: dobbiamo sistemare ancora un po' di cose, ma godiamoci la prima fila. Il francese della Tech3 conquista un'inattesa pole position a Motegi, non commettendo l'errore di montare le gomme slick sull'asfalto misto che andava progressivamente asciugandosi. Avevo realizzato un buon tempo e quindi ho tentato l'azzardo.

Razzo Petrucci Il ternano staziona a lungo nelle prime tre posizioni nella Q2 alle spalle di Márquez in 1'55.564, poi nei minuti conclusivi viene superato da Espargaro, Pedrosa e Zarco passando in 4° posizione.