Carabinieri sventano furto notturno in azienda a Reggio Emilia

Regolare Commento Stampare

Preso con le mani nel sacco il profugo ospite in un centro di accoglienza di Vitulano: un extracomunitario che piuttosto che essere ligio alla legge ha pensato invece di dedicarsi all'illecito e deprecabile spaccio della droga.

Poco lontano, sul Lungomare Crollalanza, nei pressi dei noti luoghi di aggregazione giovanile, i militari hanno arrestato, in flagranza di spaccio di sostanze stupefacenti, R.L. 43enne, barese e C. J.

Sono ritenuti responsabili di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

I quattro sono stati bloccati in due appartamenti differenti con le bacinelle piene d'acqua in mano: stavano provando a scaricare nel water oltre 100 grammi di marijuana e 7 grammi di cocaina cotta (crack).

Con il supporto dei Carabinieri di Novi Ligure, sono stati ricostruiti i fatti e sono stati recuperati, nelle tasche dell'uomo, 15 euro sottratti dal portafogli dell'anziana madre della donna.

Particolare significativo dell'operazione del comando provinciale dei Carabinieri di Benevento, nello specifico della Compagnia carabinieri di Montesarchio, è il sequestro per la prima volta nella provincia sannita del medicinale "Rivotril" utilizzato anche - se assunto in grandi quantità e associato all'alcol - come sostanza stupefacente i cui effetti sono simili all'eroina.