Biglia: "Milan, derby decisivo. Squadra con Montella. Bonucci? Troppe critiche"

Regolare Commento Stampare

Per quanto riguarda Bonucci, per tutto ciò che rappresenta direi che la fascia è stata data alla persona giusta.

"Se mi chiedi di scegliere un numero 9, io voglio Higuain, si merita un altro Mondiale - le parole dell'ex Lazio - Vorrei vederlo di nuovo". Occorre dimostrare di essere all'altezza delle big del campionato. "Se l'Argentina non poteva sbagliare, nemmeno il Milan può farlo".

L'ex centrocampista della Lazio parla poi del suo connazionale Suso, lanciandosi in un paragone ardito: "Puo' essere il nostro Messi".

Biglia quindi difende Montella: "E' una grande persona e un grande allenatore, non crederete mica che sia facile per un tecnico mettere insieme undici giocatori nuovi".

Idee chiare per Biglia anche sulla questione fascia: "In questa squadra ci sono tanti capitani". Trovo che Bonucci stia ricevendo critiche ingiuste ed eccessive.

Ma per il ragazzo, che ha 31 anni e che ha sempre manifestato la volontà di giocare in una squadre dalle ambizioni eccellenti, quello rossonero era l'ultimo treno di una carriera che non potrà permettergli vita eterna ad alti livelli. E ha colto l'occasione per rendere il centrocampo più dinamico, con l'inserimento di due giocatori come Luis Alberto e Lucas Leiva, che in questo avvio di stagione hanno fatto la differenza. Là inizia un po' di tempo prima, qui si vive soprattutto il giorno della partita. Fioretto in caso di gol? Me la farò a piedi da casa al santuario, sono circa 50 chilometri.

Lucas Biglia non ha ancora pienamente dimostrato il proprio valore con la maglia rossonera. Non avrei mai pensato di poter giocare nel Milan.