Auto, nessun incentivo all'orizzonte. Delrio: "Favoriamo mobilità pubblica"

Regolare Commento Stampare

Lo ha chiarito oggi il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, citando l'ottimo andamento del mercato dell'auto.

"Con 70 milioni di euro daremo agevolazioni a 2,5 milioni di cittadini che rendono le nostre città vivibili". Del Rio ha poi ricordato l'avvio del Piano Metropolitane, per il quale sono stati stanziati 10 miliardi di euro, per il rifacimento dei sistemi metropolitani urbani. "Finalmente - conclude la Demaria - vediamo giungere a conclusione un lavoro che ci ha impegnato negli ultimi due anni".

Delle misure in cantiere per la prossima manovra che sarà presentata entro lunedì dal Governo ha parlato anche il ministro dell'Ambiente, Gianluca Galletti, altro ospite della kermesse Anci. Tra gli sgravi confermati dalla legge di Bilancio ci sarà l'ecobonus, ma completamente revisionato, "pur mantenendo l'impostazione generale, per renderlo piu' compatibile con gli obiettivi ambientali". Secondo il ministro "l'eco bonus, che ha già qualche anno di vita e ha subito delle trasformazioni, va oggi riconcentrato verso quella che è la sua attitudine, il suo obiettivo principale, cioè quello di ottenere, con degli sconti fiscali, un miglioramento delle prestazioni ambientali". "Abbiamo quindi dato garanzia che l'opera si completa". "Abbiamo scelto la strada di favorire altri tipi di mobilità, quella pubblica, autobus e treni pendolari, oltre ad investire sul piano nazionale delle reti di ricarica elettrica" ha affermato il Ministro, chiudendo di fatto il discorso sugli incentivi di breve periodo.