Roma, Strootman e Schick non convocati contro il Napoli

Regolare Commento Stampare

Il big match di sabato sera tra Roma e Napoli ha tante curiosità e aneddoti da raccontare anche per la storica rivalità tra le due squadre.

Per molti è una sfida per definire l'anti-Juve. "Credo sia una sfida molto importante, al di là del risultato finale".

Ma una sfida nella sfida è incentrata sui due allenatori, Di Francesco e Sarri.

In copertina due centravanti che segnano tantissimo come Dzeko e Mertens: cos'hanno di speciale questi due cannonieri? In passato non ci aveva mai giocato, è una punta atipica che non dà punti di riferimento, di movimento. "Volendo potrebbero anche giocare insieme, mi auguro però che in questo caso prevalga quello più alto". Nessuno dei due. Valuteremo Strootman per il Chelsea, su Schick non bisogna avere fretta. "Su Schick serve invece pazienza, basta domande su di lui, lo manderò in campo solo quando sarà in grado di disputare almeno uno spezzone". I guai fisici lo hanno tenuto lontano dagli impegni con la propria nazionale ma il periodo di ristabilimento a Trigoria non ha fatto in modo di poterlo recuperare per l'incontro con il Napoli. Chi perderà sarà minimamente penalizzato soprattutto mentalmente. "Domani la squadra che farà al meglio la fase difensiva di squadra otterrà un risultato importante, e domani dovremo farlo meglio del Napoli". Siccome abbiamo un grande rapporto con la Nazionale, mi auguro solo che non accada più, con una maggiore attenzione a quelle che sono le dinamiche degli infortunati, mi auguro solo che non accada più, inutile polemizzare. "Il fatto di ambire e migliorarsi deve essere un piacere".

Lei ha iniziato a capire un po' questa piazza, se domani si dovesse vincere contro il Napoli, si inizierà a parlare di scudetto. Alla lunga il bel gioco può pagare, ma anche una squadra come la Juventus che ha una mentalità vincente può fare la differenza, è sempre la squadra da battere. "Dobbiamo continuare così", ha detto. La miglior difesa non nasce solo con quattro difensori.