Avellino, scambio in culla: le mamme si accorgono solo due giorni dopo

Regolare Commento Stampare

Due neonati scambiati nella culla e affidati alle madri sbagliate: potrebbe sembrare l'incipit di una commedia, e invece è quanto successo realmente in una nota clinica di Avellino. Sull'episodio, piuttosto delicato, vige il massimo riserbo e non sono molti i particolari emersi, incluso il nome della clinica dove sarebbe avvenuto il gravissimo errore.

Le due bambine sono state consegnate alle rispettive "vere" mamme che hanno presentato denuncia contro la struttura. A due giorni dal parto e di ritorno a casa, uno dei due padri avrebbe notato la mancata corrispondenza del numero tra il braccialetto della figlia e quello della moglie.

Dopo aver partorito, hanno portato a casa l' una la bambina dell'altra e soltanto per una fortuita coincidenza lo scambio dei neonati non è diventato definitivo.

Gli agenti una volta confrontate e le foto scattate alle due bambine, subito dopo la nascita pare abbia accertato l'effettivo scambio avvenuto subito dopo la loro nascita e disposto la restituzione della bambina alla madre naturale. Le stesse però hanno deciso di presentare una denuncia nei confronti della clinica.