Mondiali, Al-Khelaifi indagato per corruzione Nei guai anche l'ex segretario Fifa Valcke

Regolare Commento Stampare

Guai in vista per Nasser Al-Khelaifi il presidente del Paris Saint German nonchè Ceo di Bein Media Group LLC.

Corruzione, frode e falso. Al Khelaifi è accusato di aver condizionato l'esito delle aste, con la complicità dell'ex segretario generale della Fifa, Jerome Valcke. Al Khelaifi è sospettato solo per le edizioni 2026 e 2030. Secondo i magistrati svizzeri, Valcke - interrogato mercoledì dalla procura generale - avrebbe ricevuto "indebiti vantaggi" per l'assegnazione dei diritti tv in alcuni Stati di quattro edizioni della Coppa del Mondo dall'edizione russa nel 2018 al mondiale del 2030.

Un'indagine avviata già a marzo dall'autorità giudiziaria svizzera, che si è avvalsa della collaborazione della polizia italiana, spagnola, tedesca e francese per effettuare le perquisizioni del caso in diverse località.