Mertens innamorato di Napoli: "Ma non paragonatemi a Maradona"

Regolare Commento Stampare

Non in molti si sarebbero aspettati una scorsa stagione di così alto livello dai due: Dzeko veniva da un'annata difficile sottoporta, e Mertens, probabilmente, prima punta non sapeva di esserlo. Ha voglia di vincere a Napoli e sfida la juventus. Tra i nuovi però c'è un nome su tutti che ha sorpreso, quello di Dries Mertens, soprattutto se si pensa dove era il belga l'anno scorso, infatti precisamente un anno fa il Napoli perdeva in casa dell'Atalanta con Milik in campo e Mertens che entrava a 30 minuti dalla fine della partita.

"Qui a Napoli il calcio è incredibile, la gente lo segue in maniera pazzesca".

"Sono concentrato solo sul Napoli, dobbiamo pensare a noi stessi e dare tutto senza guardare gli altri". In unintervista rilasciata al Guerin Sportivo, lex PSV Eindhoven ha dichiarato: “Si possono fare paragoni con le reti, non con i giocatori. Mi piace come si vive qui, amo il mare, il cibo, tutto.

"Il paragone con Maradona?".

"Io sono Dries: voglio restare con i piedi per terra ed aiutare la squadra", ha concluso l'attaccante belga nell'intervista.

" La Juventus non è l'unica squadra da battere, ci sono anche altri club come la Roma: è forte, fa sempre grandi partite, e poi c'è Nainggolan, che è belga come me, è un grande giocatore che fa spesso la differenza".