La reazione. Morte Rossi, Piccini: "Chi mi critica è comodamente omertoso"

Regolare Commento Stampare

L'ex Sindaco Piccini: "Non si è suicidato, conosceva cose e intendeva riferirle". Piccini ha parlato di festini a base di sesso e droga ai quali avrebbero preso parte anche magistrati e personaggi delle alte sfere del Monte dei Paschi.

Piccini, che ha annunciato querela contro la trasmissione di Italia 1, ha ribadito la sua posizione in un'intervista rilasciata al Corriere della Sera, nella quale dice di non voler accusare nessuno ma di aver riportato "quello che mi è stato raccontato e che a Siena tutti sanno", ovvero che "David Rossi non si è ucciso ma è stato assassinato". Chi andava in queste feste?

"Pur esprimendo profonda indignazione per questa continua aggressione - prosegue Vitello - nei confronti dei magistrati di questo ufficio, restiamo sereni anche di fronte a questi nuovi indicibili attacchi". "Prendiamo atto che l'interlocutore del giornalista ha espresso gravi accuse nei confronti dei magistrati di Siena". Ma, aggiunge, "è assolutamente inaccettabile la sistematica delegittimazione" dei magistrati che hanno seguito le indagini e che hanno portato per due volte a riconoscere come prevalente l'ipotesi del suicidio. Il giorno dopo però l'ex sindaco reagisce: "Ho immediatamente sentito i miei legali dando loro mandato di difendere le mie ragioni sia sul piano penale che civile, in quanto la registrazione e le riprese sono state effettuate in maniera scorretta".