Tradito da richiesta biglietti Napoli-Inter: arrestato latitante

Regolare Commento Stampare

E' stato tradito dalla voglia di tifare per la sua squadra del cuore, il Napoli. I militari lo hanno rintracciato dopo aver intercettato una telefonata in cui una persona legata a Niola ordinava due biglietti per Napoli-Inter, in programma al San Paolo il prossimo 21 ottobre, ma non faceva il nome del secondo spettatore. Quando è stato bloccato non ha opposto resistenza, ha solo detto di volere una nuova vita, finalmente lontana dallo spaccio. Così i carabinieri sono riusciti ad arrestare Emanuele Niola, 33enne napoletano, ritenuto elemento di spicco del clan camorristico 'di lauro'. Il malvivente fuggiva proprio da una condanna per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, per la quale deve scontare 6 anni e 7 mesi.

Niola venne arrestato nel giugno 2013 dai carabinieri del Ros e del comando provinciale di Napoli che, coordinati dalla Dda partenopea, colpirono le attività illecite del clan, con particolare riferimento ai copiosi traffici di cocaina provenienti dalla Spagna per alimentare le piazze di spaccio cittadine. Insospettiti, gli uomini dell'Arma hanno rinforzato le indagini arrivando in poco tempo a Niola.