Rossi: "Pronto per Motegi e daro' il massimo"

Regolare Commento Stampare

"Siamo pronti a giocarcela fino all'ultimo".

Ormai prossimo al Gran Premio del Giappone, che prenderà il via venerdì come le prime sessioni di prove libere, Dani Pedrosa è stato il protagonista di un momento curioso: dopo aver ricevuto una bella lettera di supporto da un giovane tifoso di nome Kohji, il pilota del Repsol Honda Team ha girato per la capitale alla ricerca del piccolo supporter, di cui aveva solo una foto, con l'obiettivo di ringraziarlo personalmente. "Il podio di Aragon e' stato molto importante per la squadra e ha confermato che la direzione che stiamo seguendo e' quella giusta - le parole dello spagnolo -".

Valentino Rossi e' pronto per scendere in pista a Motegi.

"Per le prossime gare dobbiamo cercare di lavorare ancora di più del solito e farlo con grande motivazione, anche se non sarà facile colmare il divario che c'è tra me ed il leader del campionato". "Sono quindi molto fiducioso perché qui ho sempre ottenuto dei buoni risultati in MotoGp, conquistando due volte la pole position e lo scorso anno sono arrivato secondo", ha affermato il forlivese.

Situato in una zona montagnosa, il circuito giapponese di Twin Ring Motegi comprende un ovale di 2,5 chilometri e una pista classica che misura 4,8 chilometri. Non è finita qui, perché Kohji ha ricevuto dal "Samurai" i pass per il Gran Premio del Giappone come ringraziamento per il suo supporto, portando poi il piccolo fan in giro per la città per mostrargli i suoi posti preferiti, come ad esempio lo spettacolare incrocio di Shibuya. Il circuito, che si trova circa 100 chilometri a nord dell'aeroporto di Narita (Tokyo) e 30 chilometri da Mito, ospita un museo, oltre a una scuola guida, piste di dirt-track e go-kart, hotel, ristoranti, negozi e altri servizi per i numerosi visitatori che lo visitano durante l'anno.