E' "ottobrata": fino al 20 tempo stabile, sole e niente piogge

Regolare Commento Stampare

L'esperto spiega: "Mercoledì ultime note instabili al Sud con qualche isolato piovasco, per il resto la settimana trascorrerà con tempo secco ma soprattutto molto mite". Vediamo ora le regioni divise tra Nord, Centro e Sud. Si tratta di un andamento termico tipicamente autunnale in condizioni d'Alta Pressione, ciò che preoccupa è la cronica carenza di piogge atlantiche, ovvero di quelle precipitazioni che sarebbero in grado - se costanti - di sanare la sete d'acqua della nostra regione. Ci sarà un'attenuazione nel corso del pomeriggio. Successivamente stando alle emissioni modellistiche odierne non si intravedono cambi barici degni di nota neppure con l'inizio della settimana successiva, confinando solo un possibile veloce peggioramento alla fine dello step previsionale, anche se al momento i modelli sono difformi nel confermarlo.

Saranno più persistenti ed ampie sulle regioni del Piemonte e della Valle D'Aosta.

Ovviamente seguiteremo a monitorare questi germi di cambiamento, coscienti che potrebbero improvvisamente sparire per lasciar spazio ancora una volta al dominatore quasi assoluto della scena: l'anticiclone! Le temperature minime si attesteranno a 11 gradi, le massime saranno in rialzo a 25 gradi. Temperature minime e massime stazionarie. Al pomeriggio nuvolosità irregolare soprattutto al Centro-Sud con locali piogge che potrebbero interessare Molise, Campania, Puglia e Calabria. Saranno invece in lieve calo sul Veneto, le regioni centrali ed il Friuli Venezia Giulia. Temperature senza variazioni di rilievo.

IN PRESENZA DI NEBBIA - Attenzione, in caso di presenza di nebbia persistente (a tutt'oggi non prevista) le temperature rimarranno basse per gran parte del giorno, in quanto i caldi raggi del sole non riuscirebbero a raggiungere la crosta terrestre. Venti deboli di direzione variabile. Poi da venerdì sulla Pianura Padana in generale, in particolare lungo il Po.