Baglioni: "A Sanremo niente eliminazioni e serata cover"

Regolare Commento Stampare

Al timone della prossima edizione della kermesse musicale in onda come sempre su Raiuno troveremo il cantante Claudio Baglioni, impegnato anche nel ruolo di direttore artistico di questo Festival.

Tra le altre novità del Festival targato Baglioni c'è la durata delle canzoni, estesa da 3.15 a 4 minuti.

Questa sera al Tg1 delle 20 intervistato da Vincenzo Mollica, Claudio Baglioni, direttore artistico della 68ᵃ edizione, racconterà ai telespettatori le novità della gara canora introdotte con la modifica del regolamento. Nessuno andrà via, nessuno dovrà fare le valigie. "Non ci sarà una serata dedicata alle cover" spiega ancora il cantautore. "Penso che in maniera coerente - sottolinea Baglioni - chi lavora tanto tempo a un progetto, a una canzone, abbia dignità e diritto di riproporre quel suo brano con altri artisti in forma di duetto, di trio, o di performance aggiuntiva".

Per quasi due mesi si è parlato della possibilità di vedere alla conduzione del Festival di Sanremo il cantante Claudio Baglioni.

Le cover della tradizione italiana, dunque, scompaiono dalla programmazione del Festival di Sanremo: nel 2018 non ci saranno. È un po' come il sacrestano che deve rimettere a posto la chiesa dopo la funzione. "Una di queste, si sa per certo, sarà la bella Miriam Leone, ex Miss Italia, oggi affermata conduttrice tv e attrice", si legge sulla nota rivista. Io l'ho fatto anche sui miei palchi, una volta mi sono travestito da ragazzo della sicurezza e sono andato a sistemare la moquette davanti al pubblico. Perché il Festival - ha spiegato Baglioni - lo condurrò fino a quel punto, poi dipenderà un po' dalla squadra, ma sicuramente il mio lavoro è già tantissimo, perché significa fare e decidere molti degli aspetti del Festival. "Praticamente tutti, dalla scenografia, alla linea editoriale, ai contenuti, al significato generale di questo Festival, che vedrà la musica al centro, visto che hanno voluto, dopo ben tre no, perché ho detto tre volte no poi alla fine ho ceduto, visto che hanno voluto un musicista e cantautore alla guida".