Paolo Conte riceverà la laurea honoris causa in Musicologia

Regolare Commento Stampare

Stamattina alle 11 nell' aula magna della Scuola Politecnica in viale delle Scienze l'Università di Palermo gli conferirà la Laurea Honoris Causa in Ecologia Marina. Poi la Lectio Magistralis del Principe Alberto II di Monaco "La mer et l'homme, des menaces aux promesses". Ad accogliere il principe di Monaco il pro rettore dell'Università di Palermo Fabio Mazzola.

L'apertura al pubblico è prevista dopo la partenza del principe Alberto di Monaco.

Il cantautore astigiano verrà insignito di una laurea ad honorem in Musicologia dell'Università di Pavia: a Paolo Conte verrà ufficialmente consegnato il titolo nel corso di una cerimonia ufficiale che si terrà il prossimo 9 ottobre presso il Teatro Ponchielli di Cremona, sede del distaccamento a indirizzo musicologico dello storico ateneo lombardo. "Particolare attenzione è stata destinata alla tutela della biodiversità marina del Mediterraneo, mare sul quale Sono state investite tante risorse e che, anche attraverso i progetti della Fondazione, è stato posto all'attenzione del mondo - si legge ancora nella motivazione - le peculiarità culturali e scientifiche del Principe, che pongono all'attenzione del Mondo il suo costante impegno di concreto appoggio alla comunità scientifica internazionale nel campo delle scienze marine, Sono significativamente affini alle finalità della laurea magistrale che ha come scopo quello di formare figure professionali in grado di operare nella gestione e nel controllo dell'ambiente".

A Palermo e in Sicilia alla ricerca delle proprie origini. La visita del principe in Sicilia proseguirà per i prossimi due giorni nel Nisseno e nel Ragusano per il Duca di Mazzarino. Il principe Alberto andrà alla basilica Madonna del Mazzaro e a Santa Caterina Villarmosa, dove ci sono altre tracce del casato. Nel pomeriggio è atteso al comune di Modica, prima di andare al museo del cioccolato dove assisterà a una dimostrazione sulla produzione delle famose barrette. La visita si concluderà l'undici mattina fra la chiesa di San Giorgio e il castello di Modica.