Donna marocchina uccisa a coltellate in casa ad Asti, il marito confessa

Regolare Commento Stampare

La vicenda si è svolta in particolar modo ad Asti, al secondo piano di una palazzina di via Montebruno. Una donna marocchina di 42 anni era stata accoltellata dal marito.

Una quarantaduenne, di origini marocchina, è stata uccisa a coltellate nella sua abitazione. Come detto, l'uomo si è presentato spontaneamente poco dopo in una vicina caserma dove tuttavia non ha ammesso tutte le proprie responsabilità. Pare che la donna stesse litigando col marito. Inizialmente, i carabinieri aveva anche diramato un avviso di ricerca nei confronti dell'uomo, in quanto si pensava ad un possibile tentativo di fuga. Rimangono al momento da chiarire le motivazioni dell'omicidio. Poi è accaduto il peggio: due i fendenti mortali che hanno ucciso la 42enne, uno all' addome e l'altro al torace.

La situazione però è completamente cambiata quando l'uomo si è presentato di sua spontanea volontà dai carabinieri, confessando di aver commesso lui l'omicidio della moglie. L'uomo non aveva precedenti e viveva da anni in Italia. I carabinieri, che lo hanno fermato, indagano ora sui motivi del gesto.