Almeno due morti per una sparatoria in un campus universitario in Kenya

Regolare Commento Stampare

Le vittime sono due dipendenti dell'università. Lo riferisce la Reuters, secondo cui ancora non sono chiare le ragioni e la dinamica dell'accaduto. "Circa 10 uomini armati sono usciti dai cespugli e hanno iniziato a sparare al furgone, uccidendo due donne dello staff. Il conducente del van e due agenti sono rimasti feriti", ha aggiunto. Non è ancora chiaro chi sia dietro l'attacco, anche se il gruppo jihadista somalo al Shabaab ha effettuato in passato diversi attacchi lungo il confine fra il Kenya e la Somalia e in territorio keniota, il più sanguinoso dei quali fu il massacro all'Università di Garissa Università che nell'aprile 2015 provocò la morte di 148 studenti. Le università del Paese sono in grande fermento in questi giorni pre-elettorali.

E' successo in un campus universitario di Mombasa, dove alcuni uomini armati hanno aperto il fuoco su un gruppo di studenti.

Una testimone, anonima, ha raccontato di essere fuggita e di aver visto molti studenti ricoperti di sangue portati via dal campus mentre la polizia stava arrivando. Il Kenya si sta preparando alle elezioni, che si terranno martedì 17 ottobre, e in molte università gli studenti protestano, dopo l'arresto del deputato Babu Owino per eversione.