Napoli, Insigne: stoccata a Inter e Torino. "Scartato perché ero basso"

Regolare Commento Stampare

Lorenzo Insigne, nel corso di una intervista al canale social "Dugout", ha rivelato un retroscena sugli inizi della sua carriera quando era ancora giovanissimo.

Il gol che non dimenticherò mai è stato il primo realizzato al San Paolo.

Di seguito le sue dichiarazioni: "La mia prima squadra è stata l'Olimpia Grumese che mi ha aiutato tanto prima del mio passaggio al Napoli". Lo so che ai napoletani questo da un pò fastidio, ma lo apprezzo da sempre. A Torino vinsi il mio primo trofeo come miglior giocatore in un campionato giovanile. "Il calcio mi ha ferito più di una volta". Grazie anche alle sue giocate la squadra del tecnico toscano si gode il primato in solitaria a punteggio pieno con un attacco stellare e una difesa che lascia poco di cui discutere.

Tutti dicono che sono un calciatore dalle enormi potenzialità tecniche, non mi piace giudicarmi da solo, ma posso dire che mi piace saltare l'uomo e fortunatamente spesso ci riesco. Idolo? Del Piero, un grande giocatore e un grande uomo. Lo stesso anno fui scartato da Torino e Inter perché mi giudicavano troppo basso. Ma sono contento, perché questo ha contribuito a realizzare il sogno di giocare col Napoli.