Lavoro. Strage infinita: già 672 i morti del 2017

Regolare Commento Stampare

Le malattie professionali, a fronte di un calo nazionale del -3,6%, hanno fatto registrare in Abruzzo un calo dell'11,8% e un aumento del 7,5% nella provincia di L'Aquila. In proposito, aggiunge il presidente territoriale e regionale Loffreda, "l'Anmil ha elaborato una apposita proposta emendativa in vista del prossimo disegno di legge di Bilancio, che renda possibile una rivalutazione annuale effettiva delle prestazioni, eliminando la soglia minima di aumento dei salari, divenuta difficilmente raggiungibile nell'attuale contesto economico e sociale". Ludovico Vico - che contrasta con l'attenzione legislativa sulla normativa relativa alla sicurezza sul lavoro. Un dato che allarma e che invita a riflettere sull'importanza della prevenzione.

Dopo il corteo, la deposizione di una corona al monumento dei Caduti sul lavoro alla presenza dell'assessore Massimo Cameliani e la celebrazione della messa nella chiesa di San Giovanni Evangelista, nella sala del consiglio comunale si è svolta la cerimonia civile, preceduta dalla proiezione dei filmati realizzati dagli studenti del liceo scientifico Oriani e dell'Istituto tecnico per geometri Morigia di Ravenna che hanno partecipato al bando "La sicurezza nei luoghi di lavoro in memoria di Raffaele Rozzi" (edizione 2016-2017). "L'andamento degli infortuni sul lavoro in Italia nei primi sette mesi del 2017 non è positivo", ha iniziato Tollot. Stando agli ultimi dati Inail, la situazione resta allarmante con un andamento altalenante delle denunce sia degli infortuni che delle malattie professionali sia di quelli con esito mortale. Gli incidenti mortali nel Bellunese erano stati 3 nel 2015, quattro nel 2016 e sono già quattro nel 2017. "Serve piu' rispetto per la salute e la vita". Occorre quindi investire in formazione di qualità che punti a far crescere davvero la cultura della sicurezza, più coinvolgente e meno formale, maggiormente attenta alle persone e alle "abitudini" lavorative più che alle prescrizioni legislative.

Altrettanto centrale è la promozione della cultura della sicurezza nelle scuole, nella convinzione che partire dalla sensibilizzazione dei giovani sia fondamentale per costruire quella solida cultura della sicurezza che sembra ancora mancare nel nostro Paese.

Non c'è risparmio che possa essere giustificato quando c'è in gioco una vita umana e vorremmo che questo principio fosse recepito ad ogni livello di responsabilità. Tematiche approfondite anche dall'avvocato Giulio Maione esperto in infortunistica. I lavori si concluderanno con la Cerimonia di consegna dei Brevetti e dei Distintivi d'onore da parte dell'INAIL agli invalidi del lavoro aventi diritto.