Ginnastica artistica, Vanessa Ferrari si rompe il tendine nella finale dei Mondiali

Regolare Commento Stampare

La ginnasta italiana, vincitrice di numerosi trofei nazionali ed internazionali, ha subito la rottura del tendine d'achille durante la prova del corpo libero alle finali del Mondiale di Montreal.

Ha riportato la rottura del tendine d'Achille del piede sinistro, già sottoposto a intervento l'anno scorso.

L'incidente è avvenuto nel corso dell'esercizio al corpo libero, mentre eseguiva un flick tempo nella seconda diagonale. Vanessa era riuscita, nonostante le difficoltà, a conquistare la finale dei mondiali di ginnastica artistica e puntava a salire sul podio.

Un terribile infortunio potrebbe mettere fine alla grande carriera di Vanessa Ferrari.

Queste le sue parole per commentare l'accaduto:"Mi sentivo bene, avevo provato i salti in allenamento. Non ho sentito dolore sul momento, ma solamente il tendine che si staccava, non ho nemmeno provato a rialzarmi perché avevo capito che il tendine era andato". Subito dopo la caduta e avvertendo che l'atleta non si fosse ancora rialzata lo staff Italiano ha capito che sicuramente era successo qualcosa di grave. "Ho provato a giocarmi il tutto per tutto ma è andata così", ha concluso amareggiata.

Aggiornamento delle 22:40 - Vanessa Ferrari ha lasciato l'arena di Montreal su una sedia a rotelle e in lacrime. Nella stessa gara, vinta dalla giapponese Murakami, è arrivato il sesto posto dell'altra azzurra Lara Mori.

"Voleva tentare di vincere, ha aggiunto delle difficoltà perché erano alla sua portata", il commento del commissario tecnico in merito all'infortunio di Vanessa Ferrari.