Trovato morto Daniele Battistini con una coltellata al cuore, forse suicidio

Regolare Commento Stampare

La tragica notizia però è arrivata ieri in tarda serata quando il corpo del 26enne è stato ritrovato senza vita all'interno della pineta Torre Uluzzo di Porto Selvaggio; a rinvenire il corpo sono stati i Vigili del fuoco, che stavano setacciando quella zona insieme agli uomini della Polizia di Nardò e alle unità cinofile della Croce Rossa Italiana.

Battistini era iscritto all'ultimo anno in Scienze infermieristiche all'università di Lecce. Erano le 15, non ha più fatto ritorno nella sua abitazione. Daniele non era mai tornato a Nardò, di lui si erano perse le tracce e fino a poche ora fa di lui non si è saputo nulla. Accanto al corpo di Battistini, che studiava da infermiere a Lecce, i carabinieri hanno trovato un coltello e si ritiene che il giovane possa essersi tolto la vita. Tuttavia non è ancora chiara la dinamica dell' accaduto e nessuna ipotesi investigativa al momento sarebbe esclusa. Dopo la prima notte di assenza erano subito scattate le ricerche. Dopo essere uscito di casa domenica scorsa, il cellulare di Daniele aveva agganciato la cella che copre la zona tra Gallipoli e Rivabella, a circa una ventina di chilometri dal luogo in cui è stato ritrovato il cadavere.