Netflix: confermato l'aumento dei prezzi anche in Italia

Regolare Commento Stampare

Si tratta del primo aumento in due anni da parte della società, che ritiene l'incremento dei prezzi giustificato dalla migliore qualità del servizio, a cominciare ad esempio dall'introduzione della modalità di visualizzazione offline. L'aumento sarebbe contenuto ed avrebbe validità dal prossimo mese di novembre.

L'aumento dei prezzi non riguarda invece il piano Basic da 7,99 euro, che però permette a una sola persona per volta di usare Netflix e non consente la visione in Hd (ragion per cui è poco diffuso). Il piano Standard passerà a 10,99 dollari al mese mentre quello Premium si attesterà a 13,99 dollari. I rincari, all'inizio, sembravano riguardare solamente il mercato americano. Anche Olanda, Francia, Germania e Gran Bretagna subiranno aumenti simili. Ovviamente non mancheremo di aggiornarvi qualora la situazione dovesse mutare anche per il nostro Paese. A partire dal 9 ottobre, fa sapere l'azienda, in Italia cambierà il prezzo del piano Standard (che permette di poter vedere Netflix su due dispositivi contemporaneamente, incluso l'Hd dove disponibile), che passerà da 9,99 a 10,99 euro al mese, e del piano Premium (che permette di vedere fino a quattro schermi contemporaneamente, Hd e Uhd incluse dove disponibili), che da 11.99 passerà a 13.99 euro al mese.

La nuova tariffazione sarà in vigore dal 9 ottobre, e riguarderà tutti sia i nuovi che gli attuali abbonati. Effettivamente, in questo settore il colosso della TV su Internet sta investendo molti soldi. Nel 2018 si prevede una spesa pari a 6 miliardi di dollari per la creazione di contenuti originali.