Milan, Ancelotti scherza: "Io e Montella insieme? Si può fare"

Regolare Commento Stampare

In riferimento alla possibilità di allenare la Nazionale, il tecnico ha spiegato: "Ora sono in vacanza e ci rimarrò per 10 mesi". Questo è il calcio, il nostro lavoro è è anche questo.

"Io sono sempre calmo, è la mia caratteristica".

Ancelotti, dunque, è già proiettato al futuro: "E' finita un'avventura, ci prepariamo ad affrontarne un'altra".

Carlo Ancelotti non ha avuto il tempo di essere esonerato dal Bayern Monaco che la fantasia di tifosi e mass media si è scatenata su quale potrebbe essere il suo prossimo club, col Milan che sarebbe in prima fila. "Sta all'intelligenza dei giocatori accettare le scelte e alla società supportare il tecnico".

Sul futuro: "Vedo sulla panchina del Milan Montella, su quella della Roma Di Francesco, su quella dell'Italia Ventura". Tre grandi tecnici che stanno lavorando molto bene. Il Bayern ormai rappresenta il passato. Montella ha detto che farebbe il mio vice? Non era autoritario, ma era autorevole. Spesso mi sono posto il problema, perché al Real dicevano che avevo un rapporto troppo forte con i calciatori, al Bayern che non avevo un buon rapporto con i calciatori.

Smentiti qualsiasi problemi di spogliatoio, con voci che raccontano di un rapporto mai veramente nato con i propri calciatori, come testimoniano le dichiarazioni di alcuni bavaresi di questi giorni. E auguro loro di poter vincere tutte le partite.

" Sarri sta facendo un ottimo lavoro, ma non so se è l'anno buono per il Napoli".