L'iPhone 8 esplode? Non proprio, ma la situazione è sempre critica

Regolare Commento Stampare

Distacco del pannello frontale di iPhone 8 Plus, giungono nuove segnalazioni. Il nuovo gioiellino di casa Apple, iPhone 8 Plus, è uscito da pochi giorni e già fa parlare di sé e questa volta non in positivo. E anche in questo episodio, la batteria difettosa ha sballato tutta la struttura, praticamente distruggendo il dispositivo. C'è però da dire che il non folto gruppetto di utenti sta pian piano crescendo ed ovviamente l'auspicio è che non si arrivi ad una storia simile a quella di Samsung che dovette ritirare il suo Galaxy Note 7 dal mercato.

Le segnalazioni provengono dalla Grecia e dal Canada che vanno a sommarsi alle precedenti provenienti da Giappone, Hong-Kong e Taiwan.

Allarme in casa Apple.

In conclusione, PhoneArena ha voluto anche precisare che il test su iPhone 8 Plus e il fratello minore iPhone 8 è stato condotto interamente con l'alimentatore standard, e non con l'alimentatore USB-C in grado di sfruttare la tecnologia di ricarica rapida dei nuovi top di gamma di Cupertino - da 0 a 50% in mezz'ora -.

Un dettaglio che potrebbe far pensare ad un difetto congenito che metterebbe in salvo chi già è in possesso dell'iPhone 8 Plus da alcune settimane. Qualcosa che può ricordare da vicino l'ancora recente e incredibile caso di Samsung Galaxy Note 7, che era stato ritirato dal commercio per questo motivo.

Il caso giapponese sembra dovuto a un'espansione della batteria, ormai prossima al boom, mentre quello taiwanese è proprio una vera e propria esplosione. Personalmente con 4 unità difettose vendute su milioni tendo a pensare ad una partita di batterie difettose più che ad un problema di progettazione. Apple è già stata interrogata sulla vicenda e ha reso noto di aver iniziato prontamente le indagini, quindi non ci resta che attendere delle dichiarazioni ufficiali in merito.