Juventus: Marotta a tutto campo su Allegri, VAR ed i rinnovi

Regolare Commento Stampare

L'ultima giornata di Serie A ha regalato gol, emozioni e (le solite) polemiche.

Sul Var: "La Juventus sa che c'è necessità di un supporto tecnologico per l'arbitro. Sicuramente è uno dei migliori allenatori emergenti, noi siamo soddisfatti con Allegri e siamo contenti di andare avanti con lui". Insomma, nemmeno la tecnologica riesce a mettere d'accordo l'Italia del calcio. L'amministratore delegato bianconero Giuseppe Marotta ai microfoni di Sky Sport non ha perso l'occasione per fare i complimenti a Inzaghi: "Apprezzo le grandi qualità di Simone come allenatore, ha plasmato davvero un ottimo gruppo". Ben venga la Var, che da parte nostra non è temuta ed è ben accettata, ma serve ancora un confronto con gli arbitri. La Var è in un momento di sperimentazione, non è stata definitivamente approvata.

Da giorni si parla della posizione della Juventus rispetto al Var: alcuni sostengono che i bianconeri siano contrari alla tecnologia, perché vorrebbero perpetrare gli errori del passato. "Sicuramente il gol di Mandzukic con l'Atalanta andava annullato, ma non ho ancora ben capito come mai non si sia presa una posizione sul rigore presunto al 94′ su Higuain". Certamente si perde molto dal punto di vista del romanticismo, si riduce l'aspetto emozionale, perché io ad esempio avevo esultato al gol. Il campionato vive di usa fase interlocutoria e ci sono tantissime partite da giocare - esordisce subito Marotta -.

"Siamo contenti del lavoro di Allegri". Napoli primo in classifica? "Questo è importante perché per noi significa lavorare con tranquillità e guardare a un futuro che non può che essere roseo", evidenzia Marotta. Ora abbiamo una lepre davanti", commenta, "faremo i cacciatori.