Samsung Galaxy X: lo smartphone flessibile sempre più vicino

Regolare Commento Stampare

Cosa sta succedendo in quel di Corea nel quartier generale di Samsung? Con il Samsung Galaxy X, l'azienda sudcoreana sicuramente andrà a compiere un importante passo in questo settore dove ultimamente non abbiamo visto molte novità rivoluzionarie.

Lo spettacolo esclusivo, ideato da Samsung, vede la partecipazione di grandi nomi del panorama nazionale e internazionale che animeranno la serata attorno ad un palco con l'ologramma più grande mai realizzato, creato per rendere evidente il collegamento tra l'evento milanese e il Samsung Galaxy Note8: come il nuovo smartphone Samsung, il palco sarà uno strumento per accedere a tanti contenuti, e dello smartphone ricorda anche le forme. Il top di gamma Apple risponde anch'esso con doppio sensore di 12 Megapixel piazzato dietro lo smartphone mentre sul davanti campeggia un sensore di 7 Megapixel.

Messa a confronto la stabilizzazione dell'immagine durante la registrazione video del Samsung Galaxy Note 8 con l'iPhone 8 Plus: chi è migliore? Il telefono, poi, è stato associato fino ad ora al Samsung Galaxy X.

Samsung Galaxy S9 (nome in codice SM-G960) dovrebbe essere dotato inoltre di display Super AMOLED da 5,5 pollici QHD+, processore Exynos9 o Snapdragon 845, RAM da 4/6 GB, memoria interna da 64/128 GB, doppia fotocamera principale da 21 megapixel con video in slow motion, doppia fotocamera frontale da 13 megapixel con Face ID (come iPhone X), connettività WiFi, Bluetooth, GPS e LTE Cat 16 5G, lettore di impronte digitali sul retro (o sotto il display), batteria da 4000 mAh e sistema operativo Android 8.0 Oreo.

Non è sbagliato ipotizzare anche che il MWC 2018 di Barcellona rappresenterebbe il perfetto evento per una rivoluzione del genere.

Entrando nel dettaglio, dopo la certificazione National Radio Agency, potremmo dunque vedere finalmente il Galaxy X del colosso coreano lanciato molto presto, con tutta probabilità prima delle feste natalizie.