Ryanair, nuove cancellazioni anche da Pisa: disagi per 400.000 passeggeri

Regolare Commento Stampare

Con un comunicato, la compagnia aerea ha precisato che fino a tutto marzo ridurrà la crescita dei voli per il corrispondente di 25 apparecchi sui suoi 400 totali, mentre da aprile questa riduzione si modererà all'equivalente di 10 apparecchi.

L'ENAC sta monitorando anche gli aspetti su cui Ryanair si è espressa nel corso della teleconferenza che si è svolta il 21 settembre per verificare l'implementazione delle prime soluzioni concrete finalizzate a ridurre i disagi agli utenti.

In questo modo sarà possibile "eliminare ogni rischio di ulteriori cancellazioni, perché un rallentamento della crescita crea molti aerei ed equipaggi di riserva nelle 86 basi" della compagnia previste per quest'inverno.

Nel pomeriggio del 25 settembre 2017, presso la Direzione Generale dell'ENAC si è svolta la riunione convocata dall'Ente con le associazioni dei consumatori per un confronto sulle problematiche più rilevanti da loro raccolte in merito all'effettiva rispondenza di Ryanair alle previsioni di tutela dei diritti degli utenti coinvolti nelle recenti cancellazioni che il vettore irlandese ha programmato da metà settembre circa fino alla fine di ottobre. Il rimborso spetta alla compagnia, se non si ottiene risposta si può chiedere un intervento all'Enac. La low cost irlandese ha anche annunciato che non porterà avanti l'interesse per Alitalia. È quanto emerge dalla lista delle 34 rotte pubblicata da Ryanair.