Napoli, lite ai giardinetti: algerino aggredito con dei cocci di bottiglia

Regolare Commento Stampare

Nuovo caso di stupro, questa volta avvenuto a pochi passi dal centro storico di Napoli.

I carabinieri hanno arrestato l'uomo e ora dovrà rispondere di violenza sessuale e lesioni.

La donna, lettone, ugualmentedi 48 anni, ha detto ai carabinieri di essere stata aggredita e violentata da un extracomunitario dietro a una siepe.

I due si trovavano vicino i giardinetti nei pressi di un'area transennata dove stanno eseguendo dei lavori di manutenzione.

La donna è stata ricoverata al Loreto Mare per le necessarie cure. La ragazza è riuscita però ad urlare, attirando in questo modo l'attenzione dei militari del Reggimento Cavalleggeri Guide di Salerno dell'Esercito Italiano, che a loro volta hanno allertato il 112.

Quella di Napoli è solo l'ultima di una serie di violenze sessuali che si sono verificate nelle ultime settimane.

Alla vittima, intanto, che era stata trasportata e medicata in ospedale, è stato stato diagnosticato un forte stato d'ansia guaribile in tre giorni.