Catania, truffa alle assicurazioni: 7 arresti Organizzavano falsi incidenti stradali

Regolare Commento Stampare

Sono sette le ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del tribunale di Catania, nei confronti di Giovanni Pantellaro, di 53 anni, Gaetano Pantellaro, di 28 anni, Angelo Ragusa, di 35 anni, Giuseppe Alì, di 62 anni, Alessandro Fichera, di 43 anni, Carmelo Moncada, di 61 anni, Orazio Sappuppo, di 43 anni. Le indagini sono scattate da alcune aggressioni ai sanitari in servizio al Pronto Soccorso dell'Ospedale Vittorio Emanuele e dalla constatazione della presenza, nei locali dello stesso Pronto soccorso, di persone impegnate nel "reclutamento" di pazienti in attesa. La Mobile della Questura di Catania ha arrestato 7 soggetti che rispondono di associazione per delinquere finalizzata alla truffa ai danni di compagnie assicurative e corruzione in atti giudiziari. Il danno stimato è stato stimato in 1 milione di euro circa. Da lì è emersa un'organizzazione che speculava sugli incidenti stradali.

Secondo gli inquirenti, infatti, gli indagati non solo avrebbero denunciato falsi incidenti stradali, ma si sarebbero anche dati da fare fornendo elementi di prova fasulli per intascare i rimborsi, inclusi referti medici. L'inchiesta va avanti per approfondire il sistema ed individuare altri eventuali falsi incidenti stradali.

La vicinanza fisica all'ospedale, inoltre, avrebbe garantito agli indagati i necessari contatti con le persone all'interno alla struttura ospedaliera senza necessità di pericolosi contatti telefonici.