Formula1, la Toro Rosso scarica Kvyat: al suo posto Gasly

Regolare Commento Stampare

Motorsport.com vi ha rivelato in anticipo il cambio di line up della Scuderia Toro Rosso per il Gran Premio della Malesia, con Daniil Kvyat che farà posto all'esordiente Pierre Gasly. Dunque il francese Gasly, che fa parte del Red Bull Junior Team dal 2014, andrà ad affiancare lo spagnolo figlio d'arte Carlos Sainz Jr, il quale il prossimo anno vestirà la tuta nei colori Renault. Il pilota francese guiderà la Toro Rosso al posto di Daniil Kvyat a Sepang e molto probabilmente anche a Suzuka in Giappone. L'anno successivo passa alla Formula Renault 2.0, campionato che vince nel 2013, ottenendo cinque podi totali, tenendo conto delle vittorie a Mosca, all'Hungaroring e a Le Castellet. Nella stessa annata fa il proprio debutto anche in GP2, a bordo della Caterham in quel di Monza. Non è ancora chiaro se sarà presente anche ad Austin, vista la concomitanza con l'appuntamento in Super Formula, campionato di cui è attualmente a mezzo punto dal leader Ishiura. Franz Tost, team principal della Toro Rosso, ha commentato questa decisione: "La Scuderia Toro Rosso è stata fondata dalla Red Bull per portare i giovani dal suo programma Junior direttamente in Formula 1 e questo è quello che stiamo facendo, dando a Pierre questa possibilità". Per una serie di motivi, alcuni di questi tecnici, altri invece dovuti a suoi errori, Daniil Kvyat non è riuscito ad esprimere tutto il suo potenziale quest'anno; per questo lascerà il volante per le prossime gare. "Ciò ci darà l'opportunità di valutare Pierre in pista durante un weekend di gara", ha commentato.

Anche lo stesso Pierre Gasly si è detto felice e soddisfatto del proprio ingaggio in squadra: "Vorrei ringraziare tutti coloro che hanno fatto in modo che avessi questa grande opportunità per la mia carriera, in particolar modo Red Bull, il Dottor Helmut Marko e la Scuderia Toro Rosso. Farò il massimo, insieme alla Scuderia Toro Rosso, nei prossimi Gran Premi". Questa è una grande opportunità per me.