Uomo ucciso all'Acquasanta, l'omicida: "Aveva minacciato la mia famiglia"

Regolare Commento Stampare

"Aveva minacciato la mia famiglia", avrebbe detto Pizzuto all'arrivo dei poliziotti a casa, confessando subito l'omicidio.

Pizzuto è stato fermato ieri sera ed interrogato in nottata dal magistrato. Ucciso un vicino di casa nel corso di una lite. Giovanni Pizzuto è stato sottoposto a fermo, accusato di omicidio volontario. Il giovane è stato fermato e si trova negli uffici della Squadra Mobile. Sul posto gli agenti della Squadra mobile. Secondo una prima ricostruzione di quanto accaduto, la vittima sarebbe stata presa di mira da due uomini che lo avrebbero aggredito prima di scappare a bordo di uno scooter. Infatti sono state trovate prove importanti in seguito ai rilievi della polizia scientifica. L'uomo, che abitava in una casa fatiscente al piano terra, è stato colpito con un coltello da cucina. Ad allertare il 118 una donna che abita in zona e che ha segnalato che c'era un uomo morto per strada.