Raccolgono il "falso" zafferano per il risotto: coniugi morti intossicati

Regolare Commento Stampare

Avvelenati dall'erba velenosa colchicina scambiata per un zafferano e usata come condimento di un risotto. L'esame autoptico ha riscontrato l'assenza dei segni tipici dell'infarto, cui si era pensato in un primo momento, confermando la diagnosi di avvelenamento.

Marito e moglie residenti a Cona in provincia di Venezia, sono morti a seguito di una intossicazione da colchicina. Un errore fatale per due coniugi veneziani: Giuseppe Agodi, 71 anni, è morto il 1° settembre, la moglie, Lorenza Frigatti, 69enne, è stata colta da un malore pochi giorni dopo ed è spirata ieri in ospedale. La coppia ha confuso il fiore con quello dello zafferano e lo ha utilizzato per cucinare un risotto.

La Procura di Trento ha aperto un'inchiesta.