Prima lezione da allenatore per Totti

Regolare Commento Stampare

A parlare della 'seconda vita' di Francesco Totti, ritiratosi dai campi di gioco lo scorso anno ed ora dirigente della Roma, e' la moglie Ilary Blasi. Sicuramente era una fase della vita che si doveva chiudere, dolorosa perché quasi da quando è nato Francesco ha fatto sempre e solo questo. Nessuna foto costruita, nessuna immagine patinata, il lato social di Totti viene esposto nel suo aspetto più intimo, senza filtri: Francesco con la sua famiglia, i suoi figli e i suoi amici. Per un attimo devi ritrovare un equilibrio. Tra l'altro sta benissimo in giacca e cravatta. "Noi che gli siamo vicini abbiamo cercato di dargli conforto, ma l'equilibrio doveva trovarlo lui". È stato bello perché per la prima volta si è messo a nudo.

Riguardo il 28 maggio, il giorno in cui Francesco Totti ha giocato la sua ultima partita, l'ex letterina ha confessato: "Francesco ha insistito perché facessi il giro dello stadio insieme a lui anche se io avrei preferito lo facesse da solo, perché era il suo momento". Quest'anno Ilary è colpevole di aver scelto un'altra acconciatura discutibile, con la chioma letteralmente bicolor; i colpi di sole chiari sulla base silver non sono piaciuti a Giulia De Lellis, che ha criticato la conduttrice in diretta. Un altro aspetto vincente che ha permesso il boom dei tre canali, soprattutto dopo il ritiro dell'ex capitano, è stato l'approccio che Totti ha voluto usare da subito con questi strumenti: aggregare l'amore che viene espresso nei suoi confronti in tutto il mondo con la forza della naturalezza. L'abilitazione che si ottiene consente di guidare tutte le squadre giovanili, ad eccezione di quelle partecipanti al campionato Primavera, e tutte le prime squadre nei campionati organizzati dalla Lega Nazionale Dilettanti, inclusa la Serie D.

Lui ha sempre dichiarato di non volerlo fare.