Benevento, Baroni: "Il 6-0 finale rispecchia la nostra prestazione"

Regolare Commento Stampare

Zero punti in quattro giornate hanno acceso il campanello d'allarme nella società campana che ora si aspetta una reazione d'orgoglio per la partita del Vigorito contro la Roma in programma mercoledì nel turno infrasettimanale.

"Noi abbiamo provato a metterci coraggio e cuore, ma il Napoli è grande e io non potevo non metterci la faccia". Lorganizzazione tecnica del Napoli è capillare, dovrà superare il fatto che a Torino sembrano nati per vincere, a Napoli anche per vincere e va tolto quel termine “anche”. Non sono abituato a parlare col gruppo il giorno dopo la partita, ma la mia sensazione è che ci sia stato un cocktail che ha influito sul risultato e il barman Sarri è stato però magistrale. No, ho preso sei palloni e penso che bastino!

Sulla differenza con le big: "C'è un fattore economico, ma anche di comunicazione diversa". Una migliore redistribuzione delle risorse economiche aumenterebbe la concorrenza e diminuirebbe il dislivello, credo si debba portare maggiore uguaglianza in serie A. Marco Baroni ha conquistato la nostra fiducia facendo un ottimo campionato di serie B e rinnovare la fiducia significherebbe dire che qualcuno ha un dubbio. La fiducia non viene mai meno improvvisamente, questa è una cosa da sciocchi.

Infine, una chiosa su uno dei nomi che si fanno come sostituto: "De Zerbi? Le voci le fanno i giornali per vendere, non ho mai pensato di cambiare allenatore". Benevento-Roma? Contro la Roma dei Conti un Baroni potrebbe anche suonare dorgoglio. Il pubblico del San Paolo poi ha fatto il resto.

Avevamo qualche assenza, c'è stato un po' di turnover e queste cose ci hanno penalizzato. Il pullman è stato accolto per tutto il tragitto, vorrei che ci si ricordasse che il calcio è un momento di gioia.