#SassuoloJuventus - Dybala: "Contento della tripletta. Messi? Voglio fare la mia carriera"

Regolare Commento Stampare

Una risposta migliore alle ironie sul confronto perso con Messi e alle polemiche di questi giorni non poteva darla, Paulo Dybala. Un tormentone che da inizio anno se ne parla, il calciatore argentino a margine della partita contro il Sassuolo si "ribella", usando parole inaspettate: "Ogni giocatore è se stesso".

Giornata da ricordare per Paulo Dybala, autore di una splendida tripletta con la quale la Juventus ha portato a casa i tre punti necessari per raggiungere l'Inter in vetta alla classifica. Il verdetto è atteso per il prossimo lunedì e Allegri dedica volentieri il tris alla famiglia Agnelli: Siamo molto vicini alla società e al presidente, più che vincere la partita non possiamo. "Io sono Dybala, i paragoni con Messi non è che non mi piacciono, però, Messi è un giocatore che ha vinto cinque palloni d'oro".

Per lui 8 reti in campionato in 4 partite (va a segno da sei partite consecutive in Serie A) ma soprattuto quota 52 in maglia bianconera alla 100esima presenza in competizioni ufficiali con la maglia piemontese. "I paragoni non mi interessano, sono cose per voi giornalisti". Io non voglio essere paragonato a nessuno.

Ai microfoni di Sky Sport la Joya non è riuscita a nascondere la contentezza: "Sono contento perché questa è la seconda tripletta con la Juventus, ne avevo già fatte due in Argentina".