Napoli, Mertens: "I rigori non potevo lasciarli a Jorginho"

Regolare Commento Stampare

"Mertens? Ha caratteristiche diverse dai classici centravanti ma a livello di realizzazioni è al pari dei più grandi del mondo", ha aggiunto Sarri. Le sue dichiarazioni sono state raccolte e sintetizzate da Napolisoccer.Net: "La richiesta oggi era di un approccio diverso e i ragazzi sono stati bravi perchè hanno fatto un primo tempo stupendo e nel secondo tempo hanno controllato". Per quanto riguarda le conferenze, sentiremo Sarri a Castel Volturno direttamente prima del Feyenoord in Champions League. Mertens invece è brillante e fresco, ha bisogno di tirare fiato ogni tanto ma non farlo giocare contro gli ucraini era strategia: "speravamo di restare in partita fino al 60esimo e che poi lui entrando cambiasse le carte in tavola". La sensazione chiara comunque è che la consapevolaezza nei nostri mezzi sia cresciuta negli ultimi mesi.

Non vorrei che questo gruppo volesse fare troppo bene in campionato e perda qualcosa nelle altre competizioni. "Meglio che ci vengano a prendere alti se siamo veloci, perché poi troviamo autostrade". Anche quando entrava dalla panchina e spaccava le partite. Vendere Mertens se fosse rimasto Higuain? "Forse quello inglese è più livellato del nostro". Spesso affrontiamo anche squadre di paesi che tutelano di più le squadre che giocano in Champions rispetto a noi, come è accaduto con lo Shakhtar che ha avuto un giorno in più di riposo.