Se è spento Eugenio Bersellini

Regolare Commento Stampare

Roma, 17 set. (askanews) - Cominciano ad arrivare le prime reazioni dopo la morte di Eugenio Bersellini che si è spento all'età di 81 anni. A Prato, inoltre, la famiglia sta allestendo la camera ardente: saranno in molti a voler salutare per l'ultima volta un grande allenatore. Nella sua carriera da allenatore spicca lo scudetto con l'Inter nella stagione 1979-1980. Ha allenato anche Torino, Sampdoria e Fiorentina.

Campione d'Italia nel 1979/80, Bersellini conquistò con i nerazzurri anche due Coppe Italia, nel 1977/78 e nel 1981/82. Una squadra guidata da Spillo Altobelli, dalla fantasia di Beccalossi e dalla tenacia di Oriali. Quindi le proficue e vincenti esperienze alla Sampdoria, in due riprese, la seconda delle quali durante la prima era Mantovani, allenando i giovani Roberto Mancini (con il quale non mancò qualche contrasto) e Gianluca Vialli, vincendo una Coppa Italia, e con l'Inter, club con cui Bersellini conquistò lo scudetto nel 1980 e due Coppe Italia, nel 1978 e nel 1982. "Alla famiglia vanno il pensiero e l'affetto di tutto il Club e dei tifosi nerazzurri". Sono quelli che ci vengono alla mente pensando a Eugenio Bersellini.