Nainggolan e doppio Dzeko nel diluvio dell'Olimpico: 3-0 della Roma sul Verona

Regolare Commento Stampare

La Roma vince 3 a 0 contro il Verona nell'anticipo serale della 4^ giornata di Serie A. Tutto facile per i padroni di casa che passano con Radja Nainggolan e Edin Dzeko nel primo tempo.

Il tecnico ex Sassuolo, reduce da una settimana dura, fra le critiche di Dzeko e il pari strappato con fatica all'Atletico, conferma il 433 e propone alcuni volti nuovi, con Pellegrini a centrocampo che rileva Strootman e Under ed El Sharaawy in avanti che sostituiscono i titolari Perotti e Defrel. Dzeko riceveva pochi palloni? Lo stesso Dzeko si divora anche un'altra occasione al 10', temporeggiando troppo davanti a Nicolas e tirando in modo troppo centrale per sorprendere il portiere gialloblu. Dzeko dopo essersi accentrato dalla fascia destra all'altezza della trequarti avversaria, serve un preciso sinistro rasoterra per El Shaarawy che, nei pressi dell'intersezione sinistra della lunetta con il limite dell'area di rigore avversaria, innesca, con piatto destro filtrante di prima intenzione Nainggolan. "Oggi anche Under ha fatto bene, mostrando le sue grandi qualità". Io sono qui per facilitare i giocatori non per complicare le cose. E' un assedio romanista però, con il Verona che si appoggia al solo Kean. Nicolas rischia invece al 50', su punizione di Kolarov: bel sinistro del serbo, di poco alto sulla traversa. Al 51′ ci prova Kolarov su calcio piazzato, ma il suo mancino si spegne di poco sopra la traversa. Partita di fatto chiusa che diventa ancor più in discesa per i giallorossi al 65', con l'espulsione di Souprayen per il secondo giallo dovuto ad un fallo su Pellegrini.

Di Francesco ha sorpreso con la formazione.

La squadra di Fabio Pecchia trova il gol della bandiera con il subentrato Giampaolo Pazzini, ma la prodezza del "Pazzo" è annullata per fuorigioco. Nella ripresa il bosniaco segna ancora e chiude i giochi.